Fiume che cammina, transumanza, patrimonio dell’umanità, presentazione del libro a Tesero - Fiemme e Fassa - aziende, eventi, cinema, notizie

Vai ai contenuti

Menu principale:

Notizie > Approfondimento

comunicato stampa

FIUME CHE CAMMINA
Transumanza: patrimonio dell’umanità

Incontro con l’autore Alberto Pattini
Presentazione del libro a cura della prof.ssa Marta Villa

TESERO – Sala Bavarese del Teatro
venerdì 6 dicembre 2019 – ore 20.30
Ingresso libero



La biblioteca comunale di Tesero propone per venerdì 6 dicembre 2019 un incontro con l’autore Alberto Pattini per presentare il suo libro “Fiume che cammina. Transumanza: patrimonio dell’umanità” da poche settimane in libreria. La presentazione è a cura della prof.ssa Marta Villa, PhD di Antropologia culturale alpina, docente dell’Università degli Studi di Trento e ricercatrice dell’Università della Svizzera Italiana, nonchè Presidente Club per l’UNESCO di Trento. L’appuntamento è in Sala Bavarese alle ore 20.30. L’ingresso è libero
ll libro “Fiume che cammina”, propone immagini e versi che ripercorrono la vita di pastori e i luoghi attraversati con il loro gregge: dalle montagne trentine della catena del Lagorai, fino ai pascoli di Altino e Jesolo sul mare Adriatico veneto e viceversa lungo il percorso millenario della transumanza sul quale successivamente i Romani costruirono la strada Claudia Augusta Altinate. Il libro raccoglie fotografie e poesie con le emozioni del viaggio transumante di Pattini durato 4 anni con i pastori.

Si tratta di un libro fotografico e poetico con due saggi introduttivi a carattere antropologico. Le immagini e le parole che Alberto Pattini propone in questa pubblicazione sono emozione pura e rappresentano la dimensione più autentica e viva del mondo pastorale. Sfogliandone le pagine risulta evidente quanto l’autore abbia saputo immedesimarsi empaticamente nel fiume tortuoso degli ovini e l’alternanza fra testi poetici e narrativi integrata da fotografie aiuta a comprendere il valore della transumanza come fatto culturale. Le aree geografiche dove Pattini documenta pastori e greggi sono quelle delle regioni di nord-est che dal Trentino scendono verso le pianure venete dopo la fine dell’estate alpina o che, da quelle pianure e marine, risalgono in primavera verso le malghe della montagna. I luoghi prescelti corrispondono a quelli frequentati da antiche famiglie di pastori della Valle dei Mòcheni, dell’alta Valsugana e del Tesino, del Primiero e del Vanoi, della Valle di Fiemme. Zone di montagna cui fanno da contrappunto le terre paludose e nebbiose di Castelfranco Veneto e Scorzé, dei guadi del fiume Piave a Valdobbiadene, della bassa padovana. Come si legge nella prefazione della prof.ssa Marta Villa, “difronte ad un mondo omologato nel quale i «saperi» veicolati dalla tradizione sono stati velocemente spazzati via da manifestazioni di pseudo-nuovismo, dal rifiuto di gesti antichi altamente simbolici, da una ritualità di passaggio carica di significati densi, dare valore alla transumanza come bene culturale assume il significato di una vero e proprio risarcimento morale”.

Alberto Pattini
Nato a Trento, amante della poesia e studioso di storia del territorio e dell’arte, è autore di 31 libri e di numerosi articoli giornalistici d'attualità in testate locali e nazionali. E' stato ricercatore e divulgatore di biochimica e alimentazione dello sport, pubblicando in riviste internazionali.
Ha vinto alcuni concorsi nazionali e internazionali di poesia; nel 2014 ha pubblicato le sue liriche nei volumi “Il Trentino dei sentimenti” abbinando la sua poesia alla prosa di Daniela Larentis e in “Il cuore delle Alpi. Sulle ali del Trentino”. E' stato direttore artistico del Concorso Nazionale di Poesia “Il lago nel cuore”. Nel 2016 ha dato alle stampe il libro con 105 liriche dal titolo “Poesia del Trentino - La melodia della Grande Madre”.
Nel 2017 ha realizzato come regista il film documentario “Pastori erranti sotto le stelle – dall'Adriatico al Lagorai” e nel 2018 “Suoni vaganti in Trentino”.
Tra il 2017 e il 2018 ha esposto la mostra poetica e fotografica “FIUME CHE CAMMINA” con grande successo di pubblico al Muse di Trento, al Museo geologico delle Dolomiti di Predazzo, all'Icering di Miola di Pinè e in molte altre località del Trentino.
Nel 2019 ha allestito la mostra fotografica e poetica “Lacrime di resina – foreste ferite in Trentino” a Trento in loc. Candriai e a Borgo Valsugana.

--------------------------------

Biblioteca Comunale di Tesero
Via Noval, 5 – 38038 TESERO (TN) - Tel. 0462 814806 – fax 0462 811750
tesero@biblio.infotn.it   -   www.facebook.com/BibliotecadiTesero

Torna ai contenuti | Torna al menu